RICORDI D'ISLANDA

 

     
Gullfoss

fragore immenso

taglio profondo di nebbia

nella schiuma impenetrabile

annegano paure

  Islanda

lottando con pugni di vento

ho raggiunto i confini dell’aria

lottando con pugni di pioggia

ho raggiunto i confini dell’acqua

lottando con pugni di roccia

ho raggiunto i confini della terra

lottando con pugni di lava

ho raggiunto i confini del fuoco

     
Geysir

minuti d’attesa

separano

spruzzi di nuvole liquide

molteplici occhi

aspettano

fragore azzurro di bolle

improvviso

nasce un ruggito viscerale

migliaia di sguardi stranieri

fotografano

l’immensa violenza

di masse gassose

che chiedono

LibertÓ

  Jokulsarlon

ghiaccio scintillante

galleggia multicolore

su specchio d’acqua cristallo

idee liquide

scivolano inerziali

su pensieri nebbiosi onirici

giÓ nel ricordo Ú sbiadita

la fresca sensazione

di metafisica esperienza

freddi blocchi

di trasparenza granitica

si sciolgono bagnati dal tempo

frammenti di maestoso candore

sgretolano nuove emozioni

lasciano tracce umide

lacrime felici

d’incantesimo momento

     
Skorgafoss

ancora tu

acqua dai sette colori

sorprendi e stupisci

coi tuoi bianchi drappeggi

umido mantello di alabastro

i miei paesaggi oscuri

schiarendo

con tocchi di acquerello

nuvole nere

nell’abisso dei miei pensieri

grazie

per aver rinfrescato

i miei occhi

arsi dalla sete

d’imperiture visioni

  Viaggio

scorre

incessante rapida

la pista

destino circolare

ci conduce

lungo rettilinei paesaggi

d’alternarsi estremo

sospinti gli animi

tuffati nel tempo

varcano confini di sensazioni

trasvolando sguardi

iperestesi purissimi

nella profonditÓ dello spazio

terrestre perfetto disteso

infinita meraviglia di un viaggio

arditamente impreso

ai confini del mondo

     
Straniero

solo

nella terra di nessuno

mi sono trovato

un giorno

freddo il vento

nuda la terra

e graffi di malinconia

sulla faccia

dov’eri tu

a gridarmi il tuo nome

salvifico?

straniero nel mondo

ricorder˛

il dolore della solitudine

   

VERSI DIVERSI